Un inventore sconosciuto

Un inventore sconosciuto

Schwarz Dávid  naque a Keszthely in Ungheria nel 1850 in una ricca famiglia di commercianti ebrei e rivelò una forte passione per le nuove tecnologie.

Dopo aver inventato nuovi macchinari per trasportare il legname di cui la sua famiglia commerciava, negli anni 80 si mise a nuovi progetti: trovare il modo e il materiale giusto per alzare in volo una struttura rigida e direzionabile che superasse le prestazioni di una mongolfiera. Le sue ricerche lo portarono ad utilizzare un metallo rigido e leggero, un materiale rivoluzionario per la sua epoca: l’alluminio.

Schwarz presentò i suoi progetti alla corte di Vienna, ma il ministro della difesa della Monarchia Austro-Ungarica non li trovò sufficienti. Il tecnico non cedette e continuò a sviluppare la sua invenzione a Sanpietroburgo, senza però risultati tangibili entro il termine prefisso.

Schwarz non mollò la sua impresa e nel 1895 si trovò a Berlino a collaborare con Carl Berg, proprietario di una fabbrica metallurgica, il quale si lasciò convincere della fattibilità del progetto. Tra l’altro, Berg fu l’unica persona che potesse avere avuto esperienze con l’alluminio.

Il primo dirigibile fu pronto per l’estate del 1896, a Berlino tutti aspettarono il suo volo di prova che però continuò a tardare e Schwarz morì d’insufficienza cardiaca il 13 gennaio 1897.

La vedova dell’inventore non si arrese, volle portare a termine il progetto di suo marito e nell’autunno del 1897 il dirigibile sognato da Schwarz finalmente decollò. Il mezzo arrivò fino all’altezza di 460 metri, ma durante il volo si fermò una delle eliche per cui dovette atterrare. La causa dell’infortunio fu la scarsa qualità del gas utilizzato.  

Tuttavia, per gli scienziati Schwarz ebbe il primato di dimostrare come è possibile fabbricare e guidare un mezzo aereo, costruito su una struttura rigida.

In occasione della presentazione dell’invenzione a Berlino sono stati invitati i personaggi più illustri dell’epoca e tra gli spettatori fu presente perfino il conte Ferdinand von Zeppelin che acquistò subito le licenze dalla vedova di Schwarz. Il conte poi continuò a sviluppare i prodotto insieme a Carl Berg e portò a termine le ricerche. Il primo dirigibile Zeppelin decollò nel 1900 e rese famoso il suo costruttore in tutto il mondo. Nel 1925 il dirigibile carico di passeggeri sorvola l’oceano Atlantico per la prima volta nella storia.

Dettagli del dirigibile di Schwarz:

Lunghezza: 38 m

Diametro: 12 m

Spessore della lamiera che copriva il telaio: 0,2 mm

Dimensione eliche: 4 pezzi da 2 metri ciascuna

Dimensione motore: 505 kg, 16 cavalli

Peso totale: 3560 kg

Velocità massima: 25 km/h

Portata: una persona e 130 kg di carico

Fonte: wikipedia