6 souvenir da comprare a Budapest

6 souvenir da comprare a Budapest

Scopriamo quali sono i piú bei souvenir di Budapest!

Budapest viene visitata ogni anno da milioni di turisti, e ogni buon turista acquista qualche souvenir da regalare a qualche amico oppure da possedere gelosamente per ricordare piacevoli momenti della vacanza. Vediamo quali possono essere alcuni souvenir di Budapest, da quelli piú scontati a quelli piú inusuali, ovviamente la lista non puó essere esaustiva.

  1. Il cubo di Rubik. Un souvenir un po’ banale forse, ma come fare a meno di un cubo di Rubik acquistato proprio nella cittá che ha dato i natali all’ingegnoso professore creatore di uno dei giochi piú diffusi al mondo.  
  2. Un sacchetto di Paprika. Si sa, gli italiani vanno pazzi per la cucina, ma anche gli ungheresi non scherzano. Un piccolo sacchetto dell’ „oro rosso „ungherese potrá ricordarci gusti ed aromi delle pietanze magiare.
  3. Una bottiglia di Tokaji. „Il Re dei vini, il vino dei Re”, come farci mancare uno dei vini piú famosi del medioevo. Un vino unico, conosciuto in tutto il mondo che sará sicuramente apprezzato dai bevitori italici.
  4. Una maglietta di Puskás. Il calcio ungherese oggi non é ad alti livelli, ma tutti gli appassionati si ricordano della grande squadra degli anni ’50, „la squadra d’oro”. Oggi le magliette di Puskás, il piú famoso giocatore ungherese, che finí la carriera al Real Madrid, sono acquistabili in numerosi negozi del centro.
  5. Un folqua, piccole statuette raffiguranti cavalieri ungheresi in differenti abiti tradizionali. Un bellissimo ricordo per ama collezionare oggetti. Rappresentano un nuovo stile di souvenir, moderno e dal design accattivante, ma legato alla cultura tradizionale del paese. 
  6. La frusta ungherese. Non é proprio un souvenir di Budapest, proviene dalla steppa ungherese, da Hortobagy. Gli ungheresi sono un popolo molto legato alla propria storia, una storia che li ha visti essere fra i piú temibili combattenti a cavallo d’Europa. La frusta ungherese, che potete trovare anche nei negozi di souvenir a Budapest, é un’arnese tipico dell’Ungheria rurale. Portandolo in Italia potrete divertirvi a fare schioccare la frusta per strada, ma fatevi spiegare prima la tecnica dagli ungheresi.